FEELIN’ GOOD PRODUCTIONS - Agenzia di Blues in Italia e in Europa.

 

Gwyn Ashton

Gwyn-AshtonChitarrista Blues, cantante e autore Gwyn Ashton è nato in Galles nel 1961 ed è cresciuto nel sud dell’Australia.
In tenera età ha sviluppato l’amore per il blues e per il rock influenzato dalle performance di celebri artisti come Chuck Berry, jimi Hendrix, Buddy Holly, Rory Gallagher, Muddy Waters e molti altri.
All’età di 11 anni, Ashton si procurò la sua prima chitarra e iniziò il lavoro di apprendimento per suonare lo strumento. Il suo talento naturale non tardò a mostrarsi. Durante l’adolescenza, Gwyn formo un gruppo con due suoi amici. La piccola band riuscì spesso a ottenere dei lavori nei locali blues club e nei bar.
Dopo che la band formò una piccola base di fans e ottene alcuni buoni titoli sui giornali, Ahton decise di andare “on the road” lungo l’Australia. Si trasferì a Sydney negli anni ottanta e li suono instancabilmente con Swanee and Steavie Wright. Negli anni novanta si mosse verso Melbourne, dove registro i suoi due primi album, “Feel to heat”(1993) e “Beg, Borow and Steel” (1996). Suonò con Jim Keays, Mick Pealing e, con il proprio trio, aprì i concerti di Junior Wells, Rory Gallagher, Steave Morse e Albert Lee. Nel 1996 Ashton si trasferì in Gran Bretagna: qui, dopo aver promosso il suo album, fece da apertura al concerto delle icone del rock inglese, gli “Status Quo”, in 15 date del “British Arena tour” nel 1999.
Nel 2000 Ashton incise “Fang it!” con la sezione ritmica di Rory Gallagher: Gerry McAvoy e Brendan O’Neill. Con loro, Ashton affiancò la Band of Friends, rimpiazzando l’ex chitarrista dei Motörhead e dei Thin Lizzy, Brian Robertson in un tributo a rory Gallagher.
Ashton non è dunque uno sconosciuto del panorama musicale avendo viaggiato per 15 anni in tutto il mondo e avendo aperto concerti per moltissimi artisti come BB King, Buddy Guy, Mick Taylor, Peter Green, Rory Gallagher, Robin Trower, Vanilla Fudge, Wishbone Ash, Van Morrison, Jeff Healey, Tony Joe White, Johnny Winter, Ray Charles, Pat Travers and John Hammond.
Ha anche diviso il palco con Mick Fleetwood, Hubert Sumlin, Marc Ford, Jon Paris, Canned Heat, Robbie Blunt and Mark Stanway. Lo stile musicale di Ashton è unico e inimitabile: un esplosivo mix tra alternative blues, turbo-charged 50s-70s garage rock, 60s psychedelia and swamp delta blues. La combinazione musicale esplosiva vede alla chitarra Gwyn Ashton e alla batteria il giovanissimo ed energico Kev Hickman..